I nostri amici

Banner
L’inquadratura PDF Stampa E-mail
Scritto da Vittorio   
Mercoledì 11 Agosto 2010 19:41

Â



Nell’ambito di una ripresa dell’immagine la prima situazione con la quale dobbiamo misurarci è l’inquadratura. Occorre, cioè, decidere cosa deve , o non deve, far parte della nostra fotografia.

È questa una decisione importante ed essenziale, dalla quale dipende in gran parte la riuscita del nostro scatto.
La risposta non può essere ovviamente univoca, ma è strettamente correlata a ciò che vogliamo trasmettere a chi osserverà la nostra immagine. Deciso questo, osservando attraverso  il mirino, cerchiamo di identificare l’elemento o gli elementi che sono indispensabili alla trasmissione del nostro messaggio. Focalizziamoci su quelli e sugli eventuali elementi d’ambiente che “inquadrano”  il soggetto ed escludiamo tutto il resto. Un altro elemento di scelta relativo all’inquadratura, è da dove inquadrare, cioè il punto di vista. A volte diamo per scontato che siccome ci troviamo in un certo punto, per forza da lì dobbiamo scattare. Può essere la scelta peggiore. Basta un po’ di buona volontà per trovare spesso punti dai quali l’inquadratura risulta molto più corretta, bilanciata e significativa. Spesso quando ci lamentiamo del fatto che nella inquadratura ci sono elementi di disturbo, ci dimentichiamo che...potevamo spostarci noi!!
Teniamo quindi presente che il punto dal quale si scatta può essere altrettanto importante dell’inquadratura stessa, poichè:

· Può eliminare presenze indesiderabili
· Può, al contrario, permettere di includere particolari significativi
· Può dare all’inquadratura un punto di vista meno banale
· Può aiutare moltissimo a gestire la luce della scena inquadrata, ecc.

E’ molto importante poi, stabilito che un certo elemento deve far parte della inquadratura, fare in modo che venga completamente inserito nell’inquadratura stessa, evitando tagli deturpanti a parti anche minime, che darebbero una pessima impressione di trascuratezza e di poca attenzione alla composizione.
Un altro elemento che influisce sulla inquadratura è la prospettiva dei piani: TELE (cioè schiacciata) o GRANDANGOLARE (cioè espansa).
La prospettiva va tenuta particolarmente d’occhio quando nella scena inquadrata si verificano due situazioni:
§ C’è un sovrapporsi notevole di piani successivi
§ Ci sono nell’inquadratura giochi grafici (es.: edifici, piuttosto che colline o sentieri nei paesaggi) che possono essere valorizzati da una prospettiva schiacciata, piuttosto che espansa.
In questi casi infatti il valore dell’immagine può risiedere proprio nella valorizzazione del rapporto tra i piani nel senso della profondità, o nella deformazione prospettica di alcuni elementi conseguente allo schiacciamento dei piani.
Pertanto in questi casi la scelta del tipo di inquadratura e quindi di lunghezza focale dipende non solo dagli elementi che vogliamo inserire, ma anche dal tipo di prospettiva che desideriamo enfatizzare.

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Dicembre 2011 20:46
 

Posizione del Sole

Fasi Lunari

Vari dati in tempo reale


Sea Surface Temperatures